sd main logo

Wedding WAP - Spettacoli ed Intrattenimenti artistici per il matrimonio

Wedding WAP - Spettacoli ed Intrattenimenti artistici per il matrimonio

Menu

Chi Siamo

Lorenzo Torres

Classe ‘84, inizia a muovere i primi passi nel campo dell’intrattenimento a soli 14 anni frequentando un laboratorio scolastico di teatro, cabaret ed improvvisazione. A 16 anni convince un amico “Animatore Turistico” ad insegnargli qualche forma con i palloncini ed inizia così a proporsi come modellatore di palloncini nelle feste di compleanno per bambini. Nel giro di qualche mese, sempre più ammaliato dai sorrisi dei bambini, inizia a proporsi nelle loro feste anche come animatore. Giochi di gruppo e baby dance, in breve tempo  iniziano a stargli stretti, acquista una scatola magica e qualche libro ed inizia a studiare e  mettere in pratica una delle più grandi passioni che lo accompagnano sin da bambino: la magia.

Nell’inverno 2004 inizia l’avventura nei villaggi turistici, l’esperienza che azzera totalmente tutti i freni inibitori dello stare al centro dell’attenzione. Tra stagioni invernali ed estive nei villaggi come jolly (dal miniclub al contatto, dalla regia audio/video allo junior-club) e le feste di compleanno nei pochi mesi all’anno liberi, passano altri 2 anni. L’estate 2006 arriva la prima grande soddisfazione, la partecipazione come concorrente artista al programma Tv “Cultura Moderna” condotto da Teo Mammuccari su Canale 5.

Nel febbraio 2007, frequenta a Vicenza un workshop con Matteo Trenti sulla costruzione ed utilizzo dei trampoli, nei 2 mesi successivi si allena a più non posso ed inizia a proporsi anche come trampoliere con l’ arrivo della bella stagione.

Da settembre  2007 ad oggi è iscritto al Club Magico Pugliese, Club Magico Italiano e all’ International brotherhood of magicians.  Negli anni oltre al continuo studio e ricerca sui maggiori libri magici, ha affinato i propri studi seguendo workshop e conferenze dei più grandi Prestigiatori internazionali: David Stone, Mirco Menegatti, Brando e Silvana, Alpha, Shezan, Jozo Bozo, Michael Ammar, David Ginn, Eric Roumestan, Ivo Farinaccia, Federico Ruffoni, Rocco Silano, Gianfranco Preverino, Giancarlo Zurzolo, Joshua Jay, Elliott, Francesco Addeo, Ascanio, Gazzo Osborne, Alain Iannoni, Vito Lupo, Rich Marotta, Tino Fimiani, Milton, Matteo Filippini, Mario Lopez, Gigi Speciale, Francesco Busani, Alexander.

Nel 2011 si avvicina al mondo delle bolle di sapone frequentando un corso con Massimo Piciaccia, inizia però solo nel 2015 a lavorare seriamente con le bolle di sapone, dopo aver seguito altri corsi con insegnanti sempre più importanti: Renzo Lovisolo e Marco Zoppi.

Nel corso degli anni scrive, perfeziona e mette in scena, sia per un pubblico di bambini che per un pubblico adulti, diversi show di magia, clowneria e bolle di sapone, tutti con un comune denominatore: la comicità.

Davvero numerose le apparizioni in programmi tv su emittenti locali e le direzioni artistiche in grandi eventi di piazza.

Dal 2016, dopo anni di gavetta e di esperienze in tutti i settori dell’intrattenimento, dai villaggi turistici alle piazze, dagli eventi benefici ai ricevimenti vari, unisce le proprie competenze a quelle di Caterina Marzella e da vita a Wedding Wap, un progetto legato interamente al mondo del Matrimonio.

Si offre come artista poliedrico, usato ma in ottime condizioni, per ogni tipo di festa ed evento!

Caterina Marzella

Classe ’86 , inizia a muovere i primi passi da animatrice per bambini con esperienze parrocchiali e volontariato nel proprio paese di origine , a soli 13 anni con pochi strumenti tecnici ,molta fantasia e creatività si trova a gestire grandi gruppi di famiglie e bambini di varia età e questo la porta a scoprire quanto dall’improvvisazione sia possibile diventare coordinatrice di momenti di divertimento e condivisione.
L’idea di regalare sorriso e poter unire la sua spiccata leadership alla sua innata creatività la spinge a creare un nuovo lavoro che inizialmente apre strade di sperimentazione libera per due anni ( dal 2002 al 2004 ) come animatrice da villaggio in varie strutture balneari pugliesi.
Ben presto si rende conto che l’ambiente caotico e sfuggente dei villaggi estivi non rappresenta a pieno i suoi obiettivi per cui dal 2004 al 2008 concentra il lavoro in saltuari compleanni privati e ludoteche del territorio, questo più stimolante perché le permette di creare una rete di clienti fidelizzati nel territorio e avere quindi un seguito più tangibile. Nel 2009 attiva una collaborazione con il direttore artistico internazionale Gianfranco Bollini ed il parco divertimenti Miragica (Molfetta). Questa formazione gli permette di sperimentare e studiare la realizzazione di un evento artistico in toto ,non solo lavorandoci in prima persona ma, abilitando conoscenze di marketing e pubblicità annesse all’evento stesso.
Il primo approccio con eventi promozionali annessi al wedding arriva con la conoscenza e collaborazione lavorativa dal 2008 al 2009 di Roberto Pansini, direttore artistico del progetto Italia-New-York ‘matrimovie’.
In questi anni lavora sulla sua figura di clown e sul teatro di figura in genere , continua con lo studio personale e l’allenamento costante.

Nei vari lavori di volontariato che continuano tutt’oggi e rappresentano un grande capitolo di esperienza ,sicuramente la Sagra del panino della Nonna a Giovinazzo è stato un grande punto di partenza. È solo per la voglia di stupire il pubblico che in questo grande evento di volontariato utilizza per la prima volta i trampoli, un grande amore mai terminato e che regala emozioni ogni volta.
Nel 2009-2010 vincitrice di un progetto regionale promosso dall’assessorato alle politiche educative e Giovanili partecipa alla scuola di formazione per giovani burattinai al Teatro casa di Pulcinella a Bari. La conoscenza del maestro Paolo Comentale cambia radicamelmente la sua formazione e migliora la presenza scenica sviluppando il teatro di figura ed il teatro creativo come elemento chiave e solido per i lavori ludici.
Nel 2011 partecipa ad un corso promosso dalla regione Puglia di orientamento all’auto-imprenditorialità presso l’I.R.S.E.A istituto di ricerca e formazione di Bisceglie.
In questi anni conosce il libraio Enzo Covelli e parte un rapporto di grande amicizia e collaborazione per progetti scolastici e lavorativi presso la sua libreria Miranfù a Trani con attività ludico-didattiche.
Tra il 2012 ed il 2013 continua la formazione nell’aspetto comunicativo e artistico. Frequenta un corso di comunicazione e Master trainer of NLP con il coaching Vincenzo Fanelli ed il corso di clown clandestino con Giovanni Foresti.Finalmente nel 2012-2013 nasce Saltoincanto, la prima ufficiale realtà di Caterina che offre servizi d’intrattenimento ludico-didattico per bambini e famiglie.

Nel corso di questi anni la rete di clienti diventa una grande famiglia e questo apre nuove strade e nuovi canali, infatti dal 2014 ad oggi sfruttando la sua formazione e passione in ‘Medicina Veterinaria e Scienze Zootecniche’ inizia la collaborazione con il Parco Naturale Selva Reale dove in breve tempo diventa coordinatrice degli eventi didattici e parte integrante dello staff del Bosco per la creazione e realizzazioni di eventi ludici e d’intrattenimento per famiglie.

Nel 2016 frequenta un corso di Basic Learning sullo Yoga della risata e arriva il riconoscimento come Leader dalla Yoga International University, il sorriso diventa non solo un lavoro ma una sfida e missione come benessere della persona.

Nel 2016-2017 conosce e frequenta un seminario con Alfonso Cuccurullo specializzato in letteratura per l’infanzia, da questo momento i libri diventano una grande bacchetta magica così da creare spettacoli e progetti basati su letture animate e comiche capaci di coinvolgere i bambini di qualsiasi età.
Nel 2016 abbraccia un grande amico, Lorenzo Torres, e decidono di creare Wedding Wap un idea settoriale per il mondo dei matrimoni dove due amici artisti possono insieme creare un intrattenimento studiato e professionale.

Mario Iacovelli

Classe '87, inizia le prime esperienze artistiche nel 2000, esibendosi in feste private e spettacoli di animazione come clown e animatore, di li si specializza nella clownerie.

Tre anni più tardi comincia il suo percorso nella clown-therapy e inizia a mettere la clownerie al servizio del benessere.

Sicuro di questa correlazione, approfondisce le sue ricerche iscrivendosi alla facoltà di Scienze della Formazione e dell’Educazione.

Si laurea nel corso di Educatore Professionale nel campo della devianza, del disagio minorile e della marginalità.

Nel 2010 fonda una associazione di promozione sociale “Centro Pedagogico Upendi” il cui scopo è mettere la clownerie e le arti circensi al servizio della pedagogia. Così diventa un “meta-artista”: l’artista che va al di là dell’arte in se, dando alla stessa uno scopo più alto.

Nel frattempo si specializza nell’arte di strada come giocoliere, equilibrista e trampoliere, ma la sua specialità è l’arte del fuoco che perfeziona con l’esperienza.

Gli studi pedagogici continuano, formulando un programma di “CircoMotricità” atto a potenziare le abilità socio-didattiche di bambini e ragazzi in condizione di svantaggio, come ADHD, autismo, DSA, emarginazione.

Continua ad esibirsi in svariati spettacoli di strada e di piazza come giocoliere, trampoliere e soprattutto Sputafuoco, non mancano numerose esibizioni teatrali come attore e artista.

Attualmente il suo cavallo di battaglia è “Ai confini del Fuoco”: fire show musicale, carico di emozioni in cui indossa i panni di un pirata che si spinge ai limiti della manipolazione del fuoco.

Non mancano show esilaranti intrisi di comicità clown, come “Sympathy take me away”: uno spettacolo di giocoleria comica e equilibrismo su sfera che coinvolge ogni tipo di pubblico.

Attualmente vive e lavora stabilmente a Gravina in Puglia, ma continua a girare piazze e paesi portando i suoi spettacoli.

Christian Lisco

Classe '89, a 16 anni scopre il “naso rosso” partecipando ad un laboratorio sul clown organizzato dall'Aps Un clown per amico, grazie alla quale ha l'opportunità di fare volontariato tra le corsie dell'ospedale pediatrico di Bari, numerosi orfanotrofi e centri famiglia.

Negli stessi anni incontra Antonella Vittore e Ian Algie, gli Opopò Clown che diventano la sua seconda famiglia con la quale inizia un' avventura come attore clown – giocoliere a bordo del “ludobus” per le piazze d'Italia.

Nel 2008 finisce gli studi e si diploma presso l’istituto linguistico moderno “Marco Polo” di Bari , il suo lavoro ormai è legato al mondo delle arti circensi e dell'intrattenimento e Christian inizia a frequentare numerosi stage con clown di fama internazionale.

Nel 2009 diventa socio della cooperativa “GiùdiCirco” per la quale organizza e si esibisce in numerosi eventi con il suo spettacolo da solo “Mogodros Bluff” e in duo con Michele Diana con il “Criminal Clown Show”.

Nell'anno accademico 2011-2012, Christian frequenta il 2° Corso universitario per lo studio delle scienze motorie applicate alle arti circensi, presso l'università di Medicina di Roma-Tor Vergata, con l’associazione Giocolieri e Dintorni e professionalizza così la sua figura di insegnate di circo ludico-educativo.

Nel 2014 diventa socio e membro del consiglio direttivo dell'aps Un clown per amico con la quale da vita al progetto “CIRCOBOTERO” Scuola di Circo Ludico Educativo. Insegna le arti circensi a bambini ragazzi adulti, progetta e realizza corsi di circo ludico educativo e circo sociale.

Si occupa della progettazione e realizzazione di eventi, si esibisce con i suoi spettacoli in occasione di eventi pubblici e privati, festival e rassegne . Dal 2017 è insegnante di Giocoleria della SICLOT di Brindisi (Scuola Internazionale di Clown Terapia) Nel 2014 frequenta lo stage LA PERFORMANCE DI CIRCO E ARTE DI. STRADA "Metodi per la costruzione, decomposizione, ricostruzione" condotto da Giulio Lanzafame, nel 2016 partecipa al laboratorio sulla Creazione e Drammaturgia nel Circo Contemporaneo con Giacomo Costantini e Fabiana Ruiz Diaz ( Circo El Grito) , nel 2017 frequenta lo stage di Alessandro Maida “ La Grammatica della Fantasia Circense”.

Sono proprio queste ultime occasioni di formazione che permettono a Christian di dare vita al personaggio di Mr.Big con il suo Circus Cabaret. Lo spettacolo è la sintesi di anni di ricerca sul clown, sull' improvvisazione e sull'utilizzo delle arti circensi come strumento finalizzato ad una comunicazione con il pubblico che vada oltre il mero esercizio tecnico ma che si pone l'obbiettivo di rendere gli spettatori protagonisti attivi del suo spettacolo.